INFO CONTATTI SALA STAMPA CREDITI LINK NEWS    
PROGRAMMA             .ENG  .FRA  .ESP   
SCRITTORE
   Richard Ford
.Bibliografia 
.Stampa .Segnala
Biografia
Richard Ford nasce nel 1944 a Jackson, Mississippi. Figlio di un commesso viaggiatore, trascorre l’infanzia vivendo in ben quattordici stati. Alla morte del padre, scomparso prematuramente quando Richard ha sedici anni, decide di diventare direttore d’albergo. Dopo una breve malattia, preso da un impulso improvviso abbandona gli studi in legge e decide di studiare letteratura. Si mantiene svolgendo vari lavori, incluso l’agente di polizia, laureandosi infine alla Michigan State University.
Dopo aver scritto diversi racconti per «Esquire», «The Paris Review» e «The New Yorker», nel 1976 pubblica il suo romanzo d’esordio, A Piece of My Heart. Seguono la raccolta di racconti Rocksprings (1987), e i romanzi L’estrema fortuna (1981), Sportswriter (1986), Incendi (1990), i cui protagonisti sono uomini alienati, senza pace, colpiti da esperienze dolorose che li hanno resi incapaci di provare emozioni. Come Sportswriter, anche il suo seguito, Il giorno dell’indipendenza (1995), racconta l’America, osservata da un punto di vista particolare: quello delle periferie urbane del New Jersey. Con questo libro, ritenuto unanimemente la sua opera migliore e il suo maggior successo, Ford è il primo scrittore a vincere sia il Pen/Faulkner Award sia il Pulitzer Prize per la narrativa. Tra i numerosi altri premi e onorificenze, ha ricevuto il Guggenheim Fellowship e l’American Academy of the Arts and Letters Award for Literature, due premi dal National Endowment for the Arts e, nel 1994, il Rea Award, assegnato ogni anno a uno scrittore che abbia dato un valido contributo all’arte del racconto. La sua scrittura, caratterizzata da descrizioni vivide e potenti e da uno humor venato di cinismo, suscita nel lettore un profondo coinvolgimento emotivo. Del 1997 è Donne e uomini, che raccoglie tre racconti lunghi, il primo e il terzo dei quali ambientati a Parigi, sul tema delle relazioni - o meglio, della estraneità - tra universo maschile e femminile. Nel 2002 una nuova raccolta, dal titolo Infiniti peccati, indaga il tema dell’amore declinato in undici racconti sull’inettitudine umana ad aver cura di questo sentimento. Oltre alle opere di narrativa, ha scritto anche testi teatrali e ha curato alcune antologie di racconti edite da Granta. Definito il «poeta del quotidiano», Richard Ford è considerato oggi uno dei migliori scrittori americani. In Italia, dove collabora abitualmente con il quotidiano «La Repubblica», i suoi romanzi e racconti sono editi dalla casa editrice Feltrinelli.
L’autore vive attualmente in America, tra il Maine e New Orleans, con la moglie Kristina.
 
PARTECIPA ALLA SERATA DEL
.13 giugno
LETTO DA
.Isabella Ferrari
MUSICA DI
.Rocco De Rosa